La Valtellina in autunno

Valtellina, regione montuosa situata nel nord della Lombardia, al confine tra l’Italia e il cantone svizzero dei Grigioni, è da sempre sinonimo di natura, ma anche di genuinità e di una tradizione culinaria tramandata di generazione in generazione.

Con l’arrivo dell’autunno tutto il territorio si tinge di colori caldi creando uno scenario magico, quasi fiabesco.

Tour enogastronomico ad alta quota

Dalle cucine si sprigiona una ricca varietà di profumi, e così la scoperta della Valtellina diventa un vero e proprio tour enogastronomico alla ricerca di piccole e grandi eccellenze locali, di ricette della tradizione e di prodotti tipici, che stupiscono nella loro ricchezza e regalano piaceri golosi, autentici e salutari.

“AssaporiAMO la Valtellina” è la guida perfetta per un viaggio all’insegna del gusto, soprattutto in questo periodo dell’anno, perché regala una panoramica delle esperienze enogastronomiche da vivere nel territorio e racconta un luogo da amare nelle sue mille sfaccettature, attraverso i suoi sapori e le storie di chi ci vive tutti i giorni.

Valtellina Casera DOP - photo Ivan Previsdomini
Valtellina Casera DOP – photo Ivan Previsdomini

 

 

Grazie alla nuova guida ricettario “AssaporiAMO la Valtellina”, scaricabile anche dal sito www.valtellina.it/assaporiamo-la-valtellina, è infatti possibile vivere un vero e proprio viaggio enogastronomico, suddiviso in più sezioni.

Cucina locale attraverso gli occhi degli chef

Nella prima sezione il lettore viene invitato a “gustare con gli occhi” diverse interpretazioni della cucina locale che dieci chef valtellinesi hanno elaborato, proponendo i sapori del territorio con uno slancio innovativo.

Protagoniste invece della seconda parte sono le signore valtellinesi, che raccontano le ricette della tradizione e svelano qualche segreto.

La guida è pensata anche per accompagnare il lettore lungo la Strada del Vino, una delle altre eccellenze locali: ogni piatto proposto, infatti, è stato abbinato a un vino raccontato in tutte le caratteristiche.

Spazio anche allo shopping enogastronomico con i suggerimenti della blogger Luisa Ambrosini per dei panini gourmet di segale 100% Valtellina, da realizzare a casa accompagnati magari da una buona birra artigianale valtellinese.

“AssaporiAMO la Valtellina” invita da subito a iniziare la lettura e a gustare un territorio che, se assaggiato, non si potrà che amare!

Un bouquet di sapori tutti da scoprire

AssaporiAMO la Valtellina si sofferma a raccontare i prodotti che sono la bandiera della Valtellina come la Bresaola della Valtellina IGP, i formaggi Valtellina Casera DOP, Bitto DOP; il grano saraceno, una coltivazione diffusasi in Valtellina già nel 1600, la mela di Valtellina IGP, una delle coltivazioni che caratterizza il territorio con più di 1000 ettari di meleti, e il miele, che nasce da tradizioni secolari di apicoltura.

Pagina dopo pagina il lettore si troverà immerso nel panorama enogastronomico valtellinese che, in questo periodo, è palcoscenico di numerosi appuntamenti che esaltano le materie prime e i prodotti del territorio.

Chiavenna, città slow

Per chi non resiste al sapore unico e inconfondibile delle Breasola, imperdibile l’appuntamento con il Dì della Brisaola, domenica 6 ottobre a Chiavenna.

Con questo evento, Chiavenna, riconosciuta come “Città Slow” e “Bandiera Arancione del Touring Club Italiano”, si prepara a vivere la kermesse gastronomica più autentica per scoprire i sapori tipici ma anche le tradizioni artistiche ed artigianali della zona.

Arrivano i pizzoccheri

Quando si parla di Valtellina non si può non citare i Pizzoccheri: gustosi, tipici e genuini.

 

Pizzoccheri della Valtellina IGP - photo Gaia Menchicchi
Pizzoccheri della Valtellina IGP – photo Gaia Menchicchi

La ricetta, che segue da anni la tradizione, è preservata dall’Accademia del Pizzocchero di Teglio. Con la loro semplicità hanno conquistato anche i palati più esigenti, riuscendo a conquistare e farsi conoscere in tutto il mondo.

Proprio a Teglio, sono in programma numerosi weekend all’insegna del gusto per assaporare i pizzoccheri e altri prodotti autunnali tipici interpretati dagli chef tellini secondo il loro estro.

WEEKEND DEI FUNGHI: 5-6, 12-13 e 19-20 ottobre WEEKEND DELLA CACCIAGIONE: 26-27 ottobre, 2-3 e 9-10 novembre
WEEKEND DEI SAPORI AUTUNNALI: 16-17, 23-24, 30 novembre e 1 dicembre

Durante i weekend di ottobre (5 e 6; 12 e 13; 19 e 20 ottobre), alcuni antichi borghi e storiche cantine della Bassa Valtellina saranno animati dai numerosi itinerari enogastronomici di Gustosando in Valtellina, per far scoprire i sapori della tradizione e dei vini valtellinesi ma anche per offrire un assaggio delle peculiarità del territorio dal punto di vista storico e culturale.

La polenta

Altro piatto principe della tradizione valtellinese è sicuramente la polenta. Ne esistono diverse varianti, ognuna con le sue peculiarità…

La Val Tartano, per tutti i weekend a partire dal 26 e 28 ottobre fino al 1° dicembre sarà la meta più ambita dai buongustai perché l’Accademia della Polenta presenterà nei vari ristoranti della zona la tradizionale rassegna enogastronomica di “Delizie di polenta“.

Tutti i gusti saranno accontentati, infatti nella preparazione dei piatti i cuochi si ispireranno alla tradizione, proponendo anche interessanti innovazioni.

Il re dei formaggi della Valtellina è sicuramente il Bitto, dall’aroma delle erbe dei pascoli d’altura e dal gusto dolce poco stagionato e più inteso con il prolungarsi della stagionatura.
Questo storico e pregiato formaggio verrà celebrato a Morbegno il 12 e 13 ottobre con la Mostra del Bitto.

Due giornate tra degustazioni, street food, show cooking stellati, lavorazioni in diretta, mercatini, spettacoli e concerti in cui sarà possibile assaporare gli antichi sapori e le tradizioni valtellinesi.

Ottimi vini

La Valtellina è conosciuta anche come terra di grandi vini rossi, corposi ed eleganti, con una grande personalità.

Nella guida-ricettario si scopre infatti anche la viticoltura del territorio con i suoi terrazzamenti e le eccellenze dello Sforzato di Valtellina DOCG, del Valtellina Superiore DOCG e le sue sottodenominazioni.

Un bouquet di sapori e profumi che vengono celebrati in uno dei più attesi appuntamenti dell’autunno Valtellinese: Morbegno in Cantina che si terrà nei weekend del 5 e 6 ; 11, 12 e 13 ottobre nell’omonima città.

Nell’atmosfera unica e suggestiva delle antiche cantine e dei luoghi più caratteristici di Morbegno (Città Alpina 2019) sarà possibile degustare e conoscere i migliori vini della Valtellina oltre che alcuni dei prodotti tipici del territorio.

Per maggiori informazioni: www.valtellina.it/it

Comunicato stampa del 01-10-2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here