Chi dice Mulhouse dice Alsazia

 

Mulhouse, bella città francese di oltre 100.000 abitanti, situata nel dipartimento dell’Alto Reno nella regione Grand Est, sul fiume Ill e sul canale dal Rodano al Reno, offre molto ai turisti.

 

Mulhouse, mercatini natalizi
Mulhouse, mercatini natalizi

La regione storica d’oltralpe rappresenta inoltre un importante tassello della complessa identità dell’Esagono, e Mulhouse la fa da protagonista insieme a Strasburgo e Colmar, tutte località imbevute anche di cultura tedesca.

Dieci cose da fare a Mulhouse

1) vedere la città con un greeter, cioè in compagnia un residente desideroso di far conoscere alcuni aspetti della propria città, alla stregua di un “ambasciatore” turistico

2) visitare il bellissimo museo dedicato alle ferrovie, la Cité du Train

3) immergersi nell’Alsazia tradizionale visitando l’Ecomusée d’Alsace

4) scoprire le meraviglie della street art

5) gustare una choucroute in un Winstub (ristorante/vineria tipico/a)

6) curiosare nelle boutique apprezzando il Made in Mulhoise

7) fare il pilota guidando una macchina nell’autodromo dell’imperdibile museo dedicato alle automobili (La Cité de l’automobile)

8) Tornare bambini andando nel parco del Piccolo Principe

9) andare al giardino zoologico che festeggia il suo centocinquantesimo anniversario

10) scoprire la vita di un antico minatore a Rue de la Potasse

Tra le novità il museo Electropolis, dedicato alla tecnologia www.musee-electropolis.fr, nuovi spazi nel parco del Piccolo Principe, il museo della stampa sulle stoffe www.musee-impression.fr, la residenza di artisti Motoco e tanto altro ancora…

Anche nel settore alberghiero si segnalano novità nella regione di Mulhouse, tra cui la Couronne, in un edificio del XVI secolo con annesso ristorante  (www.couronne-ensisheim.com).

Da città industriale e grigia Mulhouse ha vissuto nel tempo una grande trasformazione, divenendo un centro molto grazioso  con una grande potenziale creativo, anche grazie alla riconversione delle vecchie fabbriche e all’irrompere dell’arte contemporanea.

Infatti da circa vent’anni la città, suddivisa in quattro quartieri, tra cui Place de la Réunion, compra tutti gli anni una nuova scultura dalle mani di un artista.

Place de la Réunion, già Place Saint-Etienne, rappresenta il cuore storico della città già dal medioevo, dal punto di vista politico, religioso ed economico. Qui si tenevano le fiere e i mercati.

Oggi la piazza ospita quello che era il vecchio municipio, il tempio protestante di Saint-Etienne (unico nel suo genere in Francia) e una serie di case strette e colorate, tra le più antiche della città.

Il nuovo quartiere in stile impero rappresenta invece il simbolo dell’industria ottocentesca della città, ed è stato dichiarato patrimonio storico nel 1986

Il quartiere Rebberg incarna la prosperità di Mulhouse, sede della borghesia industriale.  Ville e giardini caratterizzano la zona, così come alcune iniziative filantropiche a favore degli operai poste in essere nell’ottocento (ad esempio l’ospedale di Hasenrain).

Mulhouse ha inoltre un ottimo rapporto con l’arte, in quanto la si trova dappertutto: nei vecchi impianti industriali, sui muri o nelle strade della città (street art).

La città, pur ricca di musei tecnici,  ha anche collezioni di quadri che,  dal 1400 al 1800,  spaziano da Rheinfelden a Boudin, Jongking, Géricault, Courbet o Bouguereau.

A Mulhouse si mangia benissimo, sulla base di piatti alsaziani e internazionali. Vi sono diversi ristoranti stellati e non vi è che l’imbarazzo della scelta (è di scena l’Alsazia creativa!). Segnaliamo per una bella serata in compagnia il  ristorante Nomad

All’interno di un tour in Alsazia, Mulhouse richiede un soggiorno minimo di due o tre giorni per ciò che va visto e per la bella e armoniosa cornice d’insieme.

Lo show Folie Flore – dal 3 al 13 octobre 2019

“Folie Flore” è uno show floreale sul tema dei fiori, dell’acqua e dei giardini. Questa edizione è consacrata ai frutti e ai legumi.

A dicembre Mulhouse si riempie di deliziosi mercatini natalizi. Il periodo dell’Avvento, simbolo di meraviglia e di preghiera, è illuminato in modo speciale, accompagnato da canti e concerti dicembrini. Tipica è la stoffa di Natale, nella più classica tradizione dell’Alsazia.

Mulhouse è una realtà urbana da scoprire, sul crinale della tradizione e della modernità che spesso caratterizza le straordinarie città dei nostri cugini d’oltralpe.

[wl_faceted_search]

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here