Il Dungeon di Loches, costruito tra 1013 e 1035 da Folaghe III Nerra, Conte d’Angiò, è considerato uno dei migliori conservati del epoca romanica. La sua costruzione e quella dei bastioni e altri le torri che compongono si estende per cinque secoli, dall’11 al XVI
secolo. Castello Comtal poi fortezza reale, il sito diventa prigione Royal nel XV secolo.

Spingere la porta dell’aula (Sala grande) del Conte Coots Nerra nell’XI secolo,Guarda la difesa Dungeon conferito da Filippo Augusto in 1205, attraversando la cella del duca di Alençon nel 1458, tutto questo è possibile dal 19 dicembre 2018 con nuova guida Visita innovativa su tablet, L’HistoPad.

Grazie alla realtà aumentata e 3D, tutti i visitatori dei Loches Dungeon sono
invitati a vivere un’esperienza Tour immersivo spettacolare: dotato di il tablet HistoPad Visit
all’ingresso del monumento, il pubblico sarà in grado di immergersi in ricostruzioni a 360 ° degli spazi che viaggia, completamente restaurato in quanto potrebbe essere nel mezzo e
fine del Medioevo.

Per attraversare le porte del tempo, basta scansionare con HistoPad ciascuno dei
dieci medaglioni disposti in diversi spazi della prigione, quindi spostare il suo tablet
nello spazio per rivelare la improvvisamente, nella stessa prospettiva, gli elementi
architettura, arredamento e mobili mancanti di oggi.

A cura di Alessia Cianfriglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − 11 =