Martedì 16 ottobre – nel quadro del Festeggiamenti « Viva Leonardo da Vinci! 2019 – 500 anni di Rinascimento nel Centro-Valle della Loira », organizzato dalla regione Centro-Valle della Loira e AtoutFrance – il salone d’Ercole dell’Ambasciata di Francia a Roma ha accolto la stampa con una novità tecnologica di grande rilievo.

Si tratta di una esperienza di realtà aumentata – denominata Histopad –  la quale, grazie a un viaggio virtuale a ritroso nel tempo veicolato dai tablet, permette di ammirare gli interni dei castelli, arredati a animati così come lo erano durante il Rinascimento. A Palazzo Farnese, mediante alcuni pannelli predisposti per l’occasione e collegati a un sofisticato sistema, sono stati riprodotti gli ambienti dell’epoca di diversi Castelli della Loira.

L’azienda francese che ha realizzato il progetto si chiama Histovery, ed è leader nella promozione di progetti culturali tramite la sua tecnologia d’avanguardia.

Già nel recentissimo passato avevamo avuto il privilegio modo di apprezzare l’Histopad, durante una visita al Castello di Chambord. Nel frattempo, Histovery ha trasmesso la propria tecnologia ad altri quattro Castelli della Loira: il Castello reale di Blois, la Città Reale di Loches, il Castello reale di Amboise e la Fortezza reale di Chinon.

Inoltre,

nella primavera 2019, in occasione delle celebrazioni dei 500 anni di Leonardo da Vinci e del Rinascimento nel Centro-Valle della Loira, verrà inaugurata la «strada aumentata» dei Castelli della Loira. Sintesi fra patrimonio e alta tecnologia, la mostra interattiva «Viva Leonardo Da Vinci! l’Expo» farà viaggiare questi tesori del patrimonio regionale « fuori casa », per incontrare un nuovo pubblico, attraverso un dispositivo che unisce scenografia fisica e mediazione digitale innovativa.

castelli della Loira per 500 anni di Leonardo da Vinci con realtà aumentata

Grazie alla realtà aumentata, i visitatori nei castelli, muniti di un apposito tablet HistoPad, potranno scoprire gli interni di alcune sale caratteristiche, ricostruiti a 360°gradi vivendo un’esperienza che ricostruisce con grande perizia gli ambienti dei castelli più emblematici, come il Domaine nazionale di Chambord, il Castello reale di Blois, la Città Reale di Loches, il Castello reale di Amboise e la Fortezza reale di Chinon. Histovery, come detto, è una società specializzata nella valorizzazione del patrimonio attraverso la tecnologia. Dal 2011, sviluppa una proposta innovativa di realtà aumentata su tablet, l’HistoPad, già utilizzato in diversi luoghi prestigiosi come la Conciergerie a Parigi, il Palazzo dei Papi ad Avignone, il Castello di Fontainebleau.

Bruno de Sa Moreira, CEO di Histovery, ci ha raccontato che la tecnologia della realtà aumentata con l’Histopad  in pochi anni ha aumentato l’affluenza delle visite nei Castelli del 50% – 95% e il tempo di permanenza dei visitatori del 45%.

La loro strategia è quella di una partnership con i Castelli in modo che l’Histopad (il tablet che fa viaggiare nel tempo) venga distribuito al 100% dei visitatori, incluso nel prezzo del biglietto.

A questo punto non ci resta quindi che recarci nella Valle Loira per vivere appieno il Rinascimento, fisicamente e virtualmente, anche grazie all’Histopad.

Info: Ente del Turismo Francese; Regione Centro-Valle della Loira

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here