Puy de Dôme, viaggio in cima a un vulcano

Il Puy de Dôme è il vulcano più alto della Chaîne des Puys, a 1.465 metri sul livello del mare. Si affaccia su questo gruppo di 80 vulcani e offre così un panorama a 360° unico al mondo. Il Puy de Dôme è etichettato come GRAND SITE DE FRANCE.
PUY DE DOME_treno a cremagliera
PUY DE DOME_treno a cremagliera
Il Puy de Dôme è una destinazione turistica fondamentale in un viaggio nella regione dell’ Auvergne Rhône-Alpes, ma è anche un luogo di avventura e uno spazio simbolico ricco di storia. Nel cuore del Parco Naturale Regionale dei Vulcani dell’Alvernia, il Puy de Dôme accoglie i visitatori tutto l’anno e offre numerose attività per grandi e piccini: resti del Tempio di Mercurio e del suo spazio museale, percorsi pedonali, tavolo da lettura paesaggistica, negozi, aree ristorazione… e un panorama a 360°. Apparso 11.000 anni fa, questo vulcano di tipo Pelea era un luogo di culto per i gallo-romani che, nell’XI secolo d.C., costruirono dal 2008. Questa etichetta è garante dello sviluppo e della conservazione di questo fragile spazio naturale, preservando lo spirito del luogo, tanto grandioso quanto rassicurante.
In cima un tempio in onore di Mercurio, dio dei viaggiatori, dei mercanti e dei ladri. Sito mitico, simbolo dell’Alvernia e dei suoi ampi spazi aperti, il Puy de Dôme attira quasi 550.000 visitatori ogni anno. È soprattutto uno spazio naturale fragile la cui conservazione è diventata una priorità. A 1465 metri sul livello del mare, tra Limagne e l’altopiano di Combrailles, offre un punto di vista unico sulla Chaîne des Puys, l’insieme vulcanico più bello d’Europa con 80 vulcani allineati da nord a sud.
Il Puy de Dôme è a soli 15 minuti da Clermont-Ferrand.

Panoramique des Domes: in cima al vulcano con un treno a cremagliera

I visitatori raggiungono la vetta del Puy de Dôme con un treno elettrico a cremagliera. Il percorso di montagna offre un comodo viaggio di 15 minuti e rivela un panorama mozzafiato sulla Chaîne des Puys, Limagne, Clermont-Ferrand e il Massif du Sancy.
Nel 2008, il Dipartimento del Puy-de-Dôme ha scelto il trasporto pubblico per superare la potenziale insicurezza legata a un sito di montagna, alle condizioni meteorologiche e al naturale entusiasmo dei visitatori nell’uso dei mezzi a motore. Il treno a cremagliera risponde al problema della gestione del flusso di persone e veicoli in vetta, ponendo fine nel 2008 a circa 50.000 veicoli che ogni anno scalavano il Puy de Dôme.
PUY DE DOME_TEMPIO DI MERCURIO e segnaletica Michelin
PUY DE DOME_TEMPIO DI MERCURIO E SEGNALETICA MICHELIN
Dopo quattro anni di riqualificazione, la Panoramique des Dômes ha emesso il suo primo fischio nel maggio 2012. Da allora, la Panoramique des Dômes trasporta fino a 400 passeggeri per viaggio tra i piedi del Puy de Dôme e la sua vetta. Il treno garantisce un viaggio in tutta sicurezza, conciliando attività turistica e salvaguardia dell’ambiente.
Mappa Puy de dome
Mappa Puy de dome

Come salire in cima al Puy de Dôme

  • ACCESSO IN TRENO con il Panoramique des Domes

  • SU SENTIERI ESCURSIONISTICI

  • IL SENTIERO DEI MULETI

Lo Chemin des Muletiers ti porta in vetta al Puy de Dôme dal parcheggio Col de Ceyssat (a metà strada) per circa 6 km.
  • > Dal parcheggio della stazione di partenza, presso la Maison de site: attendere 1h30-2h per coprire i 6 km di dislivello.
  • > Dal parcheggio Col de Ceyssat: attendere da 45 minuti a 1 ora di cammino per coprire la salita di 1,9 km.
Si raccomanda di essere ben calzati, di avere un abbigliamento adeguato alle condizioni climatiche della vetta, più fresche o ventose. Devi portare l’acqua.
Un percorso storico
Serpeggiando i 350 metri di dislivello che portano alla vetta del Puy de Dôme, il Sentier des Muletiers è l’antico sentiero che, si dice, conducesse i pellegrini al tempio di Mercurio, dio dei viaggiatori, dei mercanti e dei ladri, questo grande tempio era un importante luogo di culto per i gallo-romani.
LA VIA DELLE CAPRE
Dalla stazione di partenza della Maison de site, contare da 1h30 a 2h00 di cammino per raggiungere la vetta del Puy de Dôme sul lato nord per circa 6 km. Il Chemin des Chèvres è la parte ascendente del GR 4-441 sul Puy de Dôme, questo percorso è disposto in alcuni tratti come una scala.
Lo Chemin des Chèvres attraversa la foresta per i primi chilometri prima di rivelare una vista eccezionale sul Puy de Dôme, il Puy de Côme, il Grand e Petit Suchet e il Parou. Gli ultimi 500 metri del percorso sono sulla strada che costeggia la linea ferroviaria (l’unico tratto di strada autorizzato per gli escursionisti).
Si prega di notare che il sentiero delle capre è vietato a gruppi e scolaresche.

IL CULTO DI MERCURIO, VESTIGLIE RESTAURATE E SUO SPAZIO MUSEOGRAFICO

Nel II secolo d.C., il più grande tempio di montagna della Gallia romana si trovava in cima al Puy de Dôme! Dedicato principalmente a Mercurio, questo grande santuario a terrazze, luogo di pellegrinaggio, era accessibile dall’agglomerato del Col de Ceyssat, situato nel punto più alto della via dell’Agrippa. Portati alla luce alla fine dell’800, i resti del Tempio di Mercurio sono oggi soggetti alle intemperie e necessitano di lavori di restauro in corso.
PUY DE DOME_Museo sul TEMPIO DI MERCURIO_interno
Lo spazio museale del tempio offre a grandi e piccini un percorso interattivo per completare la scoperta del santuario di Mercurio. Un viaggio nel II secolo dC attraverso film, modellini, oggetti e numerosi giochi e totem ludici.
Dopo aver seguito il percorso di Agrippa, i visitatori ripercorrono il percorso dei pellegrini nel santuario, scoprono i principali oggetti rinvenuti durante gli scavi, nonché i materiali e le tecniche di costruzione del tempio.
Condividono anche le domande degli archeologi che non sono in grado di restaurare il prospetto e il sistema dei tetti del tempio, ma stanno già avanzando diverse ipotesi per la restituzione del monumento.
Audioguide multilingue gratuite disponibili
Articolo precedenteVichy: le sue acque, la sua storia
Articolo successivoIl museo Michelin a Clermont-Ferrand
Francesca is a Strategic thinker and a visionary business leader. Marketing / Communications manager, with over 20 years of experience in partnership and business development. She has worked for leading companies such as Wind TLC, ItaliaOnline, Seat PG, Paesionline, Valica and AirBnB. Francesca teaches Marketing in several International school and Universtities (Loyola University, the Rome Study Center of Richmond American University in London, Rome Business School, etc.). She loves to create and distribute cross media format (web-social-radio). To meet the technological challenge of voice search focused in the Travel industry (her great passion), she founds Voicesearch.travel LinkedIn Profile: https://www.linkedin.com/in/barbarancia/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + 20 =