Funchal, il 20 novembre 2020

Oggi vi vogliamo parlare di un ristorante a Funchal, di sostanza, che si chiama Taberna Madeira. Ma facciamo un passo indietro.

E’ mattina e ci troviamo nella capitale dell’arcipelago di Madeira.  Appena arrivati sull’isola, ieri sera, tampone obbligatorio per il covid. Oggi, all’alba, esito sul cellulare.  Splendida efficienza, complimenti al Portogallo. La mattina è fresca e soleggiata, il tempo mite. Una leggera brezza ci accarezza dolcemente. Intorno a noi, avvolte dall’Oceano, colline antropizzate, vegetazione tropicale, architettura coloniale (a sprazzi), fiori, libellule e farfalle. Si va a zonzo, per prendere confidenza con i luoghi.

Ristorante a Funchal

Verso l’ora di pranzo andiamo a trovare Elio Aguiar, titolare del ristorante “Taberna Madeira“, nella zona vecchia della città. Personalità e intelligenza contraddistinguono Elio, il quale ci racconta che, prima di dedicarsi alla ristorazione, ha lavorato diversi anni per gente importante, come ad esempio Flavio Briatore, Marco De Benedetti, Paola Ferrari etc..  Subito si nota nell’uomo un passo diverso, di chi ha saputo gestire situazioni impegnative conoscendo realtà ad altissimo livello. La Taberna Madeira, la sua creatura, è un locale tradizionale di cucina portoghese aperto sei anni fa. Due piani per 70 coperti, il ristorantino gode di ampia stima da parte dei clienti del luogo ed è ben frequentato. Si mangia molto bene a un prezzo abbordabile.

Lo chef John, Elio e la collaboratrice
Lo chef John, Elio e la collaboratrice

 

Ristorante a Funchal

Le specialità della casa spaziano tra 27 piattini (petiscos), equamente divisi tra carne, pesce e portate più ampie. Tonno, pesce spada e baccalà come piovesse, vini di qualità, dessert invidiabili. Ci si sente a casa. Ai fornelli lo Chef John Leça, portoghese con trascorsi in Inghilterra, a Manchester, dove è stato “baciato” anche da influenze italiane. Giovane e attento ai sapori, John ci delizia con una serie di petiscos che arrivano in un lampo: polpo della casa, frittini di baccalà, ventresca di tonno (un sogno), pane fatto in casa con patate dolci, cosparso di burro, aglio e prezzemolo, etc.. Due calici di vino bianco, dolce e caffè concludono la nostra experience presso la Taberna Madeira, luogo ideale per turisti italiani amanti dell’enogastronomia di qualità.

Taberna Madeira, Travessa João Caetano 16 9060-137 Funchal – Madeira

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 3 =