Nantes dove e perché. Città francese della Bretagna storica, dal sapore oceanico, ricca di storia, di arte e di cultura. Attraversata dalla  Loira e percorsa da altri corsi d’acqua, quasi contesa tra mare e acqua dolce, prossima all’estuario del fiume più lungo di Francia, Nantes  incuriosisce e affascina. Bella, ariosa, da percorrere in bicicletta, è meta che si offre al visitatore un passo alla volta.

Les Machines de l’île

Un centro storico raffinato,  con il castello dei duchi di Bretagna in pieno centro; i musei, le crociere e gli itinerari fluviali  fino all’estuario di Saint-Nazaire; la zona tecnologica (le Quartier de la Création), avveniristica riconversione urbana di cantieri dismessi, connubio tra scienze e arte moderna, popolata da meravigliose e gigantesche  macchine animate, dall’elefante, al ragno, dall’airone alla formica fino all’immenso albero in fase di costruzione (Les Machines de l’ile); un rapporto inesauribile tra cittadinanza e artisti contemporanei che a sorpresa irrompono nel panorama urbano e fluviale  con le loro creazioni, fisse e temporanee;  centro universitario di prim’ordine ed  effervescente hub per startup;  luogo di nascita di personaggi del calibro di Giulio Verne e di Cambronne;  ristoranti eccellenti, posticini romantici e bistro per un’ offerta gastronomica straordinaria; un entroterra che dischiude il più grande giardino vitivinicolo del Val de Loire, culla del Muscadet.

Lilian-Bourgeat-il-Flessometro- Nantes
Lilian-Bourgeat-il-Flessometro

Crociera sull’ estuario della Loira da Saint-Nazaire a Nantes

La navigazione sull’estatio della Loira è interessante non solo dal punto di vista naturalistico, ma anche, e soprattutto, artistico perchè negli ultimi anni le sponde del fiume sono diventate parte del progetto Les Voyage a Nantes con instllazioni di opere d’arte contemporanea.

Da Nantes, si può prendere il treno fino a Saint-Nazaire e da lì salire sul battello per navigare il fiume tornando indietro.

Installazione lungo l'Estuario della Loira - casa immersa nella Loira
Installazione lungo l’Estuario della Loira – casa immersa nella Loira

Nantes durante i secoli

Inoltre la città conserva anche dei risvolti storici tutti da scoprire. Ad esempio, durante la sanguinosa Rivoluzione francese,  Nantes fu testimone di moltissimi “matrimoni repubblicani”. Di cosa si trattava? Niente di buono a quanto pare: i prigionieri venivano legati due a due (maschio e femmina) e poi lasciati annegare nella gelida Loira. Nantes è anche associata alla guerra della Vandea, in cui i contadini (i bianchi) si contrapposero ai rivoluzionari (i blu). Probabilmente fu il primo genocidio dell’epoca moderna, alle cui metodologie paiono essersi ispirati addirittura i nazisti.   Non meno interessante il ruolo di Nantes come primo porto negriero di Francia. Mezzo milione di africani furono oggetto di una tratta dalla fine del 1600 fino al 1831, principalmente in direzione delle Antille. Oggi il capoluogo  del dipartimento della Loira Atlantica ricorda quel periodo  (economicamente floridissimo ma) moralmente deprecabile con un monumento alla memoria sulla riva della Loira. Tutti i nomi delle navi negriere sono indicati sul selciato che conduce a una passerella sotterranea  tappezzata da mappe e ausili audiovisivi che spiegano quanto è avvenuto. Come si vede,  un mix di elementi  eterogenei costituiscono l’anima della città che si lascia vivere, con leggerezza e interesse.

Per maggiori informazioni www.levoyageanantes.fr; it.france.fr

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here