Ci sono zone della Contea di Lancaster (Pennsylvania), dove il tempo si è fermato  di qualche secolo: è la comunità degli Amish. Qui la vita passa dalla velocità delle autostrade a quella degli zoccoli dei cavalli su una strada asfaltata; i centri commerciali sono sostituiti dai negozietti e i parchi commerciali svaniscono nei campi coltivati. In questi luoghi è facile intravedere una comunità di persone nota per la loro cultura, incentrata sulla religione, l’abbigliamento semplice e la mancanza di comodità moderne. Sono gli Amish della Contea di Lancaster.

Situato nel cuore della Pennsylvania su 12 acri panoramici, il villaggio Amish  della Contea di Lancaster consente di immergersi in un mondo antico. Come in un set cinematografico,  i costumi indossati dagli abitanti di questa comunità risalgono al ‘700, così come i numerosi calessi per le strade. L’elettricità non sempre è presente.

Dove dormire tra gli Amish

Nel complesso principale del Villaggio, si trova l’hotel AmishViewInn, dove abbiamo pernottaro. Appena arrivati in stanza e aperto le tende della finestra, abbiamo scoperto con sorpresa e stupore, che questa affacciava su un campo sterminato di grano. Ho realizzato che non sono più abituata a questi tipi di paesaggi. Sarebbe bello provare anche solo per una notte, l’esperienza autentica di dormire in una vera casa Amish, ma per “noi”, appartenenti al mondo di fuori, ciò non è ammesso e quindi questo Hotel, con tutti i comfort del 21° secolo, immerso nel Villaggio Amish, mi sembra un buon compromesso.

Fattoria Amish Foto: Voicesearch.travel
Fattoria Amish Foto @Voicesearch.travel  

Visita al Villaggio Amish

A pochi passi a piedi dall’Hotel, c’è il Teatro. Siamo arrivati nel tardo pomeriggio e abbiamo fatto giusto in tempo a prendere l’ultimo spettacolo. Questo è uno show full immersion che introduce alla vita degli Amish,  con una serie di ambientazioni, tra cui una scuola, un fienile con animali da fattoria, una bottega del fabbro, e altro ancora. Nello spettacolo si inserisce il docu-film che racconta la vita di un ragazzo Amish che si cimenta con le difficili scelte  della vita di oggigiorno prima di decidere di appartenere o meno alla Comunità o lasciarla per sempre.

Il tour al Villaggio prosegue con la visita alla scuola, una piccola casetta dove è stata ricostruita la tipica classe con banchi di legno. Poco lontano, si trova la bottega di un fabbro Infondo alla strada sterrada che effettua un anello, c’è la fatoria con gli animali e il fenile.

La storia degli Amish

Quasi 300 anni fa, una piccola comunità Amish arrivò dall’Europa e si stabilì nella contea di Lancaster, in Pennsylvania, in un periodo in cui William Penn promuoveva la libertà religiosa e culturale. Oggi, lo stile di vita degli Amish della Pennsylvania somiglia molto a quello che era nel XVIII secolo: semplice e non-materiale, con veicoli a cavallo e un ritmo giornaliero lento. Qui ci si dedica prima a Dio, poi alla famiglia e all’intera comunità. Più in generale gli Amish della Pennsylvania si dedicano alla pace e all’umiltà. Inoltre,  nel tentativo di preservare i loro valori, evitano gli oggetti del mondo moderno, come la televisione, le automobili o gli ornamenti personali. Il risultato è una vita tranquilla, senza pretese e altamente produttiva, molto simile ai secoli passati.

Abiti e abbigliamento tradizionale della  Pennsylvania degli Amish

Uno degli elementi più visivamente definiti degli Amish di Lancaster, è il loro abbigliamento “semplice”, che si allinea alla loro tradizione di modestia. Gli Amish credono in una chiamata biblica, per vestire in modo semplice e lontano dalla mondanità. Si ritiene che l’abbigliamento non debba contenere ornamenti che possano richiamare l’attenzione su chi lo indossa, o dare origine a sentimenti di orgoglio o vanità. Tutti i vestiti sono improntati alla tradizione. Dal nostro viaggio abbiamo appreso che: non usano bottoni e fin da ragazze le donne Amish indossano un copricapo, tipo una cuffietta.

Fabbrica calessi (Buggy) Foto: Voicesearch.travel
Fabbrica calessi (Buggy) Foto: Voicesearch.travel

Credenze religiose e cultura

La chiesa degli Amish iniziò alla fine del 1600, a quell’epoca guidata da Jakob Ammann come ramo del movimento anabattista. La parola anabattista si riferisce al “battesimo dei credenti” o alla pratica di essere battezzati da adulto come dichiarazione di fede invece della tradizione del battesimo dei bambini. Poiché hanno ricevuto una severa persecuzione per le loro convinzioni anabattiste, molti Amish sono fuggiti in Pennsylvania per esercitare la libertà religiosa offerta da William Penn.

Nella chiesa Amish di oggi, l’appartenenza inizia con il battesimo e viene eseguita tra i 16 ei 25 anni. Gli Amish credono che la Bibbia sia la parola sovrana di Dio, letteralmente nel significato, ed è usata come guida per la vita. La loro scelta di condurre un’esistenza diversa rispetto al resto della società moderna è un tentativo di vivere “nel mondo, ma non del mondo”. Per realizzare questo, gli Amish rifiutano le comodità e la tecnologia moderne come un modo per separarsi da tutto ciò che distrae dai loro valori.

“Rumspringa” è il periodo che segna il rito di passaggio durante l’adolescenza. Durante questo momento, i giovani amish possono lasciare la propria casa per provare e conoscere il mondo moderno al di fuori della loro comunità.

Altre curiosità 

Gli Amish della Contea di Lancaster, vanno in bicicletta stando in piedi sono da un lato e facendo mezza pedalata, anzichè cavalcare la bicicletta e pedalare su due ruote.

Non potete fare loro foto, viene considerato un atto di maleducazione. La nostra guida ci ha sconsigliato anche di chiedere loro il semplice permesso a scattarne una, per non metterli in imbarazzo.

Mi sono un po’ stupita nel vedere che non usano energia elettrica che provenga da cavi, ma per loro è ammissibile usare trapani elettrici a pile, o comunque energia da accumulatori.

Il vecchio telefono con i fili non è ovviamente ammesso, (ma chi lo usa più oggigiorno?). Ad alcune persone (amministratori, fattori) viene concello l’uso del cellulare perchè serve per lavoro.

Cosa si visita durante il tour nel Lancester County 

All’indomani, lasciato il Villaggio alle nostre spalle, inizia il nostro tour in bus nel Lancaster County. Abbiamo visitato:

  • una fattoria, dove le mucche venivano munte esclusivamente a mano e chiamate per nome dal fattore. Abbiamo anche comprato del latte fresco e delle uova.
  • Una fabbrica di calessi, che sembrava una vera officina moderna per l’organizzazione, ma anczichè trovare la scocca di una macchina, nel reparto verniciatura al piano superiore, abbiamo trovato un calesse. Abbiamo scoperto con sorpresa che non hanno solo clienti Amish locali, ma anche persone nel mondo appassionate di calessi o addirittura produzioni per film in costume.
  • Una casa comune dove siamo stati ospitati da una famiglia che ci ha raccontato i loro usi e costumi.

Per organizzare il viaggio: https://www.amishvillage.com/

 

Articolo precedenteScoprire la storia della Pianura Pontina, a Piana delle Orme
Articolo successivoLe melanzane al cioccolato a Maiori, in Costiera amalfitana
Francesca is a Strategic thinker and a visionary business leader. Marketing / Communications manager, with over 20 years of experience in partnership and business development. She has worked for leading companies such as Wind TLC, ItaliaOnline, Seat PG, Paesionline, Valica and AirBnB. Francesca teaches Marketing in several International school and Universtities (Loyola University, the Rome Study Center of Richmond American University in London, Rome Business School, etc.). She loves to create and distribute cross media format (web-social-radio). To meet the technological challenge of voice search focused in the Travel industry (her great passion), she founds Voicesearch.travel LinkedIn Profile: https://www.linkedin.com/in/barbarancia/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − 12 =