A 30 minuti l’una dall’altra Le Havre – Etretat formano una coppia sorprendente. Le Havre è sempre più lontana dall’immagine di porto industriale che alcuni le associano ancora e i suoi punti di forza culturali combinano la modernità impressionista delle collezioni museali
e l’arte contemporanea con opere monumentali e installazioni nel cuore della città, nell’ambito della manifestazione “Un été au Havre”, senza dimenticare la ricchezza del mare perfetto per tutte le attività nautiche. Le Havre è anche una città di architettura e di grandi architetti.

Distrutta in gran parte durante la seconda guerra mondiale, fu ricostruita sotto la direzione di Auguste Perret. Classificata
Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO per la modernità e l’omogeneità della sua architettura, la città ha continuato la sua avventura
architettonica con Oscar Niemeyer e il Volcan (Teatro e biblioteca), e i bagni Docks, firmati da Jean Nouvel.

Etretat è la perla della Côte d’Albâtre, la Costa d’Alabastro, famosa per le sue scogliere e la leggendaria Aiguille. Al di là di questo cliché
da cartolina, Etretat è anche il Clos Lupin, la residenza di Maurice Leblanc, il creatore di Arsenio Lupin, i sorprendenti giardini di “land art”,
le ville d’epoca da scoprire durante le passeggiate, i famosi toffee Lecoeur, al caffè e al cioccolato, fatti a mano dal 1850.
È anche una destinazione con un territorio che offre scoperte della natura e tante esperienze da vivere, senza dimenticare i percorsi
ciclabili come un tratto della Vélomaritime o la Senna in bicicletta.

NOVITÀ 2022

Era atteso…e finalmente eccolo. Anche se Le Havre, città balneare, nautica e portuale, aveva un’offerta alberghiera varia e di qualità, mancava tuttavia un grande hotel con vista sul mare. Mancanza colmata con l’apertura dell’Hilton Garden Inn Centre****. Situato
di fronte al porto turistico, offre 106 camere, sale per fitness e seminari e il concept store Babette, che è insieme ristorante, boutique e bar.

LA PROPOSTA GREEN & BLU

La Seine à Vélo, la Senna in bicicletta, è un percorso nato dal desiderio dei dipartimenti della Normandia e dell’Ile-de-France vicini al
fiume di offrire un’esperienza turistica ricca e unica tra Parigi e il mare. In 12 tappe, è possibile andare da Parigi a Le Havre lungo i meandri
della Senna. Tra patrimonio culturale, storico e industriale, La Seine à Vélo offre un numero infinito di esperienze per (ri)scoprire la Senna
in modo diverso.

Altro percorso unico Le Havre – Étretat in bicicletta, un’occasione per vivere un tratto della Vélomaritime che collega Roscoff a Dunkerque.
Lungo la strada, approfittate dell’entroterra tranquillo e dolce per fermarvi in siti mozzafiato come il faro di Antifer o la valle di Saint-Jouin-Bruneval, dal carattere decisamente marittimo. Qualche altro colpo di pedale ed eccovi nei luoghi segreti di Arsenio Lupin…

Articolo precedenteMediatour Francia 2022: filo conduttore il turismo green e blu
Articolo successivoHow to Experience the City of Rome Like a Local
Francesca is a Strategic thinker and a visionary business leader. Marketing / Communications manager, with over 20 years of experience in partnership and business development. She has worked for leading companies such as Wind TLC, ItaliaOnline, Seat PG, Paesionline, Valica and AirBnB. Francesca teaches Marketing in several International school and Universtities (Loyola University, the Rome Study Center of Richmond American University in London, Rome Business School, etc.). She loves to create and distribute cross media format (web-social-radio). To meet the technological challenge of voice search focused in the Travel industry (her great passion), she founds Voicesearch.travel LinkedIn Profile: https://www.linkedin.com/in/barbarancia/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × quattro =