Affascinato dal mistero che avvolge il capoluogo piemontese e dalle leggende che vedono Torino patria del culto massonico e bivio perfetto tra magia bianca e magia nera già dai tempi di Cagliostro e Nostradamus che stabilirono qui le loro dimore, Dario Argento, il re del brivido nostrano, ha ambientato proprio qui la maggior parte dei suoi film. Anche nella sua autobiografia, “Paura”, ha confessato che “Torino è il luogo dove i miei incubi stanno meglio e che si innamorò di questa città già da bambino quando la visitò per la prima volta con i suoi genitori.

Spinto un po’ dalle leggende e un po’ dalla sua stessa sensibilità sono state girate a Torino alcune delle più belle e indimenticabili scene del panorama cinematografico italiano. Per gli appassionati di film gialli e soprattutto per gli appassionati “argentiani” un tour torinese ad Halloween potrebbe prevedere delle tappe sui set più importanti dei film diretti dal grande maestro dell’horror nostrano.

Passiamoli dunque in rassegna per una spaventosa giornata di Halloween!

PIAZZA CLN

Il nostro tour può iniziare col film più famoso di Dario Argento: “Profondo Rosso”. Piazza CLN, alle spalle della centralissima Piazza San Carlo, è la protagonista insieme alla statua del Po, continuamente inquadrata, dei tanti dialoghi tra Marc e Carlo. E’ in questa piazza che c’è il palazzo dove abita Marc, dove vive anche la sensitiva Helga e dove viene assassinata. Sarà affascinante sentirsi parte della scena e fingersi il protagonista che alza gli occhi e finisce per essere testimone oculare di un omicidio che si compie davanti alla finestra del palazzo. Ci renderemo conto che il Blue Bar, che nel film si vede proprio in piazza, in realtà non c’è, fu infatti un’installazione temporanea voluta proprio da Dario Argento.

Piazza CLN a Torino - set del film "Profondo Rosso"
Piazza CLN a Torino – set del film “Profondo Rosso”

PALAZZO CARIGNANO

Non distante da Piazza Cln ci imbatteremo in Palazzo Carignano, luogo di nascita di Vittorio Emanuele II, ma il cui teatro omonimo fu scelto anche da Dario Argento per le scene relative al Congresso di Parapsicologia dell’inizio del film “Profondo Rosso” e anche per l’omicidio della ballerina nel film “Non ho sonno”.

Palazzo Carignano a Torino - set dei film "Profondo Rosso" e "Non ho sonno"
Palazzo Carignano a Torino – set dei film “Profondo Rosso” e “Non ho sonno”

AUDITORIUM RAI

Restando in centro si potrà passare davanti all’Auditorium Rai che fu scelto da Dario Argento come set iniziale del film “Quattro mosche in velluto grigio”, la sala prove con l’indimenticabile mosca schiacciata nei piatti della batteria.

CASA DELL’OBELISCO

Spostandoci dal centro e recandoci nel quartiere Borgo Po, di fronte all’obelisco di Piazza Crimea si erge la Casa dell’Obelisco conosciuta anche come “Casa senza spigoli” per le sue caratteristiche rotondità alla Gaudì nonchè set del film “Il Gatto a nove code”.

CHIESA DELLA GRAN MADRE

E’ invece alle spalle della Chiesa della Gran Madre l’abitazione di Giacomo, il protagonista del film “Non ho sonno”.

Chiesa della Gran Madre a Torino - set del film "Non ho sonno"
Chiesa della Gran Madre a Torino – set del film “Non ho sonno”

VILLA SCOTT

L’itinerario termina col film con cui abbiamo iniziato: “Profondo Rosso”, in una delle location più famose del cinema di casa nostra e in particolare di Dario Argento: Villa Scott ovvero la villa del bambino urlante, la location da cui tutto parte e tutto finisce. Per gli appassionati di Dario Argento impossibile non ricordare la finestra murata, la perlustrazione notturna di Marc, la forzatura del cancello chiuso, con in sottofondo la straordinaria musica dei Goblin. Purtroppo Villa Scott non è visitabile al suo interno perché appartiene a privati pertanto sarà possibile esclusivamente limitarsi a foto dall’esterno ma che resteranno comunque un cimelio, come la stessa villa del piccolo Carlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici + 20 =